Festival delle Istituzioni

Alla luce dell’ultimo Monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità sull’evoluzione del quadro pandemico in Italia, il Festival delle Istituzioni, organizzato dalla Scuola Superiore dell’Università di Catania e dalla Società editrice il Mulino, che avrebbe dovuto tenersi dal 3 al 5 settembre 2021, è rinviato al 27-28-29 maggio 2022.  

Gli organizzatori hanno, infatti, ritenuto necessario e responsabile tener conto della segnalata alta probabilità di progressione del rischio in Sicilia.  

Appuntamento, dunque, a Maggio, a Villa San Saverio, con tutti i relatori - Francesco Clementi, Paola De Vivo, Roberto Esposito, Maria Rosaria Ferrarese, Carlo Galli, Guido Melis, Gianfranco Pacchioni, Antonio Padoa Schioppa, Bernardo Sordi, Gianfranco Viesti e Lella Costa.

 

PAGINA IN FASE DI AGGIORNAMENTO

 

Il Festival delle Istituzioni, alla sua prima edizione 2021, nasce dall’iniziativa della Scuola Superiore dell’Università di Catania in collaborazione con l’editore Il Mulino.
Il Festival propone a un pubblico ampio una serie di incontri, lezioni e dialoghi intorno all’idea di istituzione, nelle sue molteplici declinazioni, a partire dalle sue trasformazioni e dal suo impatto sul futuro della politica, dell’economia, della governance delle crisi.

 

Un Festival delle Istituzioni. Perché?

Perché le Istituzioni rappresentano la cerniera attraverso la quale i bisogni della società arrivano alla politica e viceversa. Da questo punto di vista garantiscono i presupposti stessi della democrazia, a partire dalla libertà e dall’uguaglianza.
Perché in un mondo in cui il divario sociale si è allargato a dismisura e l’economia finanziaria ha modificato profondamente il ruolo del mercato, le istituzioni tornano a ridefinire i rapporti tra politica, economia e diritto.
Perché la crisi sanitaria globale ha alimentato dinamiche anti-istituzionali ma anche una nuova domanda di istituzioni, verso il superamento della sfiducia nelle autorità regolative.
Perché le grandi sfide del mondo contemporaneo – dal riscaldamento globale alla biodiversità, dal rischio nucleare all’intelligenza artificiale – richiedono strategie altrettanto globali, un rinnovato protagonismo delle istituzioni internazionali e un dialogo aperto con la società civile.

Per tre giornate, tra la sede della Scuola Superiore di Catania a Villa San Saverio e il Monastero dei Benedettini, tanti gli incontri e gli ospiti, in un dialogo costante tra le grandi voci dell’Accademia e della Ricerca, con la partecipazione anche delle nuove generazioni di studiosi: a moderare tutti gli incontri saranno infatti alcuni giovani, Alumni/ae della Scuola Superiore di Catania. Scarica la Brochure per il programma completo degli incontri

La serata di apertura del Festival lancerà il contest “Le Istituzioni oltre la Crisi volto a selezionare i migliori tre elaborati proposti su temi scelti da giovani in formazione nei termini previsti dal bando, che saranno premiati nella primavera del 2022 presso la Scuola Superiore di Catania. Obiettivo del Contest, aperto a studenti e studentesse frequentanti gli ultimi due anni della Scuola Secondaria di secondo grado, è quello di contribuire a stimolare una riflessione dei più giovani sul valore delle Istituzioni, intese nel senso più ampio, sui loro valori fondanti, sulle loro trasformazioni e sulla necessità di un ripensamento a tutti i livelli delle dinamiche istituzionali tradizionali nella stagione del post-pandemia. Scadenza per la presentazione degli elaborati il 28 febbraio 2022.

La partecipazione a tutti gli incontri è gratuita con prenotazione online obbligatoria sul sito Eventbrite 

Profilo Twitter del festival

Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto del distanziamento fisico e di tutte le misure anti-Covid vigenti alla data di svolgimento delle conferenze